Atto Costitutivo

COSTITUZIONE DI FONDAZIONE REPUBBLICA ITALIANA

L’anno duemiladodici il giorno due del mese di febbraio, in Firenze, via Palestro n.3.

Davanti a me Filippo Russo, Notaio in Firenze, iscritto nel Collegio dei Distretti Notarili Riuniti di Firenze, Pistoia e Prato, assistito dai testimoni, noti ed idonei, signori:
– Carole Schmitter,nata a Neuilly Sur Seine (Francia) il 31 agosto 1969, residente a Firenze, via Maragliano n.22, cittadino italiano;
– Giovanni Pravisani, nato a Firenze il 5 aprile 1974, ivi residente in via Bardelli n.4, cittadino italiano;
è presente:

Carrai Marco a Firenze il giorno 16 marzo 1975, residente in Greve in Chianti (FI), Via Salvador Allende n. 23 codice fiscale CRR MRC 75C16 D612P;che interviene sia in proprio che in rappresentanza del:
COMITATO PER LA FONDAZIONE BIG BANG, con sede in Firenze via Palestro n. 3 presso lo studio dell’Avv. Alberto Bianchi,
costituito con atto da me autenticato in data 23 gennaio 2012 rep. n. 11832 racc. 5476
nella sua qualità di Presidente e legale rappresentante dell’ente stesso

Il comparente, della cui identità personale, qualifica e poteri io Notaio sono certo, mi chiede di ricevere il presente atto.
Marco Carrai, nei nomi di cui sopra, premette che intende promuovere la costituzione di una fondazione da denominarsi “FONDAZIONE BIG BANG”, con le finalità specificate in appresso, mettendo a disposizione della fondazione medesima i mezzi patrimoniali necessari per lo svolgimento della sua attività, nella sua fase iniziale.
Ciò premesso:
Marco Carrai, nella sua qualità di legale rappresentante del “Comitato per la Fondazione Big Bang”, per realizzare la costituzione della suddetta fondazione, dichiara e stabilisce quanto segue:
1) È costituita ai sensi degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile la Fondazione denominata “FONDAZIONE BIG BANG”, avente sede in Pistoia via Cavour n.37, presso lo studio del dott. Angiolo Bianchi.

2) La Fondazione ha per scopo quello di
– promuovere, nella cultura politica e nell’attività politica italiana, un ricambio generazionale e novità di idee;
– promuovere, nella cultura politica e nell’attività politica italiana, un ricambio generazionale e novità di idee;
– promuovere, supportare ed elaborare ricerche, analisi, studi e proposte (di natura normativa, amministrativa, istituzionale, organizzativa) volte a rinnovare la società italiana, in particolare nei settori dell’economia, dell’attività amministrativa, della rappresentanza, della ricerca e dell’innovazione, dell’educazione scolastica ed universitaria, della giustizia;
– romuovere strumenti di collaborazione effettiva delle persone alle decisioni politiche e amministrative che le riguardano, in particolare elaborando e diffondendo modalità partecipative che utilizzino appieno le potenzialità della rete;
– suggerire, definire e promuovere modelli di organizzazione, specie nelle città e nei luoghi di lavoro, intesi a favorire prosperità economica, sostenibilità ambientale e inclusione sociale di identità diverse.
La Fondazione svolge la propria attività su tutto il territorio nazionale e all’estero.

3) La Fondazione sarà amministrata e svolgerà la propria attività in conformità e sotto l’osservanza delle norme contenute nello Statuto, che il comparente mi esibisce e che si allega al presente atto sotto lettera “A”, previa lettura da me Notaio datane, in presenza dei testimoni, al comparente stesso.

4) A costituire il patrimonio iniziale della Fondazione il “Comitato per la Fondazione Big Bang” assegna alla stessa una somma di Euro diecimila mediante assegno bancario tratto sulla Vibanca, sul conto 904255 sulla sede in data odierna intestato a “FONDAZIONE BIG BANG”, non trasferibile, numero 0001653911-12.
Viene inoltre conferita nella Fondazione e destinato al Fondo di gestione una ulteriore somma di euro diecimila recata da assegno bancario in data odierna tratto sulla stessa Banca n.0001653912-00 intestato alla Fondazione e non trasferibile.
Ottenuto il riconoscimento giuridico, l’Ente donatario entrerà nel possesso e nel godimento della predetta somma.

5) Il costituente dichiara espressamente che l’attribuzione di cui al presente atto è sottoposta alla condizione del legale riconoscimento della Fondazione qui costituita; riservandosi lo stesso di svolgere le pratiche tutte occorrenti per tale riconoscimento ai fini del conseguimento della personalità giuridica della Fondazione medesima, e quindi riservandosi pure di apportare al presente atto e allo Statuto allegato tutte quelle soppressioni, modificazioni od aggiunte che fossero a tal fine richieste dalle competenti Autorità.

6) La Fondazione è amministrata da un Consiglio Direttivo composto, in conformità allo statuto, da numero cinque membri e precisamente i signori
– Giuliano da Empoli nato a Neuilly Sur Seine (Francia) il 27 agosto 1973, residente a Castiglion Fiorentino, Pieve di Chio n.40
– Federico Berruti nato a Savona il 31 gennaio 1967 residente a Savona via Untoria n.9/9
– Ernesto Carbone nato a Cosenza il 25 giugno 1974 residente a Bologna via Murri n.65
i quali restano in carica per cinque esercizi e scadranno alla data della riunione del Consiglio Direttivo convocata per l’approvazione del bilancio relativo all’esercizio 2017.
Vengono nominati Presidente della Fondazione e segretario generale della stessa, a tempo indeterminato, i signori
– Alberto Bianchi, nato a Pistoia il 16 maggio 1954, residente a Firenze, via dei Rustici 5, (Presidente)
– Marco Carrai, sopra generalizzato (segretario generale) che presente accetta la carica;
viene nominato direttore scientifico della fondazione il signor
Giuliano Da Empoli, nato a Neuilly sur Seine (Francia) il giorno 27 agosto 1973, residente a Castiglion Fiorentino (AR),Pieve di Chio n.40, che scadrà contemporaneamente ai nominati componenti del direttivo alla data della riunione del Consiglio direttivo convocata per l’approvazione del bilancio 2017 quale Revisore Unico viene nominato
Dott. Marco Fazzini, nato a Firenze il giorno 24 luglio 1961, residente a Bagno a Ripoli, Frazione Antella, via Romanelli n.58, codice fiscale FZZ MRC 61L24 D612I iscritto nell’apposito Registro dei Revisori Contabili istituito presso il Ministero della Giustizia al n. 68126 con DM del Ministero di Grazia e Giustizia del 26 marzo 1996 n.28 bis del 5 aprile 1996
l’incarico del nominato durerà cinque esercizi e quindi scadrà alla data della riunione del Consiglio direttivo convocata per l’approvazione del bilancio 2017.

7) Le spese del presente atto, sua registrazione e conseguenziali, sono a carico della fondazione che se le assume.
Richiesto io Notaio ho ricevuto il presente atto, scritto parte da persona di mia fiducia e parte di mia mano, da me letto, presenti i testi, al comparente che lo approva, dichiarandolo conforme alla sua volontà, e quindi lo sottoscrive unitamente ai testimoni ed a me Notaio, essendo le ore dodici e minuti trenta.
Occupa otto pagine, compresa la presente, di due fogli.

F.to: Marco Carrai
F.to: Giovanni Pravisani
F.to: Carole Schmitter
F.to: Filippo Russo Notaio. Vi e’ il sigillo.